FANDOM


Ruggero De Ceglie
Ruggero De Ceglie

Mandelli nei panni di Ruggero De Ceglie

Nome vero

Francesco Mandelli

Nome d'arte

Ruggero De Ceglie

Occupazione

Attore

Ruolo

Papà stressato

Ruggero De Ceglie è il personaggio protagonista di Father & Son, sketch interno al programma di MTV Italia I soliti idioti , ideato e interpretato dall'attore Francesco Mandelli. È anche il personaggio protagonista della trasposizione cinematografica della serie, I soliti idioti - Il film.

Father & SonEdit

Nel corso delle puntate si scoprono vari aneddoti biografici sulla vita di Ruggero De Ceglie: anziano che fa ampio uso del dialetto romanesco (è nato nel 1948, anche se si vanta di aver fatto la guerra),dopo aver studiato nelle migliori scuole di Roma, divenne ricco vendendo panini con wurstel, grazie ai quali ha creato un impero economico che gli ha permesso di acquistare una rete televisiva locale, Tele Ciancico. Sofferente di emorroidi, gretto e dai metodi poco ortodossi, è solito comunicare con un turpiloquio romanesco (celebre è il suo intercalare preferito, «Dai cazzo!», rivolto al figlio).

Sua ossessione principale è insegnare la vita a suo figlio Gianluca (interpretato da Fabrizio Biggio), ragazzo di trent'anni, laureato, gentile e sensibile, quindi caratterialmente l'opposto del padre. I principali motivi di attrito fra i due sono la netta divergenza di opinioni e l'odio che Ruggero nutre verso la fidanzata di Gianluca, Fabiana, reputata brutta.

Ruggero, inoltre, odia la madre di Gianluca (che, dopo un breve soggiorno in Giamaica, è andata a vivere in Australia) in quanto, a suo dire, ella sarebbe la causa dell'ingenuità del figlio. Non stupisce, quindi, che il magnate romano si sia consolato con altre donne: con una di esse diede alla luce Romoletto, fratellastro di Gianluca, volgare ragazzone romanista cresciuto in Germania, con il quale medita addirittura di squartare il povero Gianluca, senza però dare seguito all'intenzione. Lo strano binomio fra padre e figlio sarà causa di numerose scenette comiche e surreali, in cui Gianluca avrà sempre la peggio.

Nell'ultima puntata della terza stagione, Gianluca, esasperato dal dispotismo paterno, tenta di ucciderlo, ma non vi riesce. I suoi tentativi, anzi, ottengono l'effetto contrario in quanto Ruggero, colto da infarto (partito dal braccio destro, dimostrando di essere un situs inversus) all'annuncio della futura convivenza fra suo figlio e Fabiana, è costretto ad andare a convivere con loro.

Al 2011 sono state girate tre mini-stagioni, per un totale di 17 puntate.

Il personaggio di Ruggero De Ceglie (insieme a quello di suo figlio Gianluca) è stato scelto per presentare i TRL Awards 2011, che si sono svolti il 20 aprile 2011a Firenze in piazza Santa Croce. Come al solito, ad interpretarlo è stato l'attore Francesco Mandelli (con Fabrizio Biggio nei panni di Gianluca).

Episodi Edit

Prima stagione (2009) Seconda stagione (2010) Terza stagione (2011) Quarta stagione (2012)
1 - La spesa dei moderni 1 - La partita di poker 1 - Er fiodena 1 - Al ristorante
2 - Problemi di comunicazione 2 - A caccia 2 - L'urlo di Tarzanal 2 - Il lavoro
3 - Prostitute 3 - Al museo 3 - A Roma 3 - Ruggero il rivoluzionario
4 - Il prelievo 4 - In discoteca 4 - Il Fight Club 4 - Dal dottore
5 - Eutanasia 5 - La televisione 5 - Sherlock Holmes 5 - La crisi
6 - La Tv del dolore 6 - Vado a vivere da solo
Community content is available under CC-BY-SA unless otherwise noted.