FANDOM


Rocco Barbaro

Rocco Barbaro (Reggio Calabria, 1 novembre 1955) è un comico e cabarettista italiano.


BiografiaEdit

Nato a Torino da genitori emigrati da Reggio Calabria, ha trascorso a Reggio l'infanzia e la giovinezza. Frequenta la scuola di dizione e recitazione presso il Teatro Calabria diretto da Rodolfo Chirico e Gianni Diotayuti. Poi frequenta a Milano per tre anni il Laboratorio dell'attore diretto da Raul Manso.

Ha iniziato la sua carriera con alcune esperienze nel cinema, nel teatro e in televisione, poi il successo arriva allo Zelig di Milano a fianco di David Riondino; ha vinto i primi premi nei principali concorsi di cabaret d'Italia (primo posto alla prima rassegna nazionale per giovani comici La luna che ride comune di Monza luglio 1993) ed ha letteralmente trionfato al prestigioso Festival Nazionale dell'Umorismo Amore Mio di Grottammare.

Rocco Barbaro ha lavorato per Rai 2, Telemontecarlo e Radio 105 ed ha debuttato nei più prestigiosi teatri italiani come il Parioli di Roma ed il Ciak di Milano. Ha trovato anche il tempo per scrivere un libro dal titolo"Menefotto!".

Brillante autore ed interprete, racconta in tono ironico la sua esperienza di emigrante alle prese con la stressante realtà milanese.

Quello di Rocco Barbaro è un cabaret acuto con risvolti satirici, decisamente coinvolgente. Il suo umorismo infatti ricorda quello di altri attori dell'area milanese che hanno fatto scuola come Dario Fo, Giorgio Gabero Paolo Rossi, comici della parola più che del gesto o della mimica, ricavando il proprio successo dall'interpretazione in diversi stili di ciò che avviene nella società.

Nell'anno 1999, a causa di una caduta da una scala a pioli, che lo ha costretto per un lungo periodo ad una riabilitazione fisica, Barbaro è stato lontano dalle scene televisive e teatrali.

È stato protagonista dei film "Voglio Una Donnaaa!" (1997) di Marco e Luca Mazzieri, 500! (2001) di Giovanni Robbiano, Lorenzo Vignolo e Matteo Zingirian e "Lisa d'Agosto" (2003) di Daniel Isabella e di un piccolo cameo nel film del 2006 "Il 7 e l'8" del duo comico Ficarra e Picone.

Community content is available under CC-BY-SA unless otherwise noted.