FANDOM


Bruno Vespa

Bruno Vespa

Bruno Vespa
(L'Aquila, 27 maggio del 1944 -), è un giornalista, conduttore televisivo italiano[1].

Su di Bruno Edit

Bruno a 15 anni cominciò la carriera di giornalista, collaborando con giornali locali[1]. L'anno successivo, con i soli 16 anni approda alla redazione aquilana del "Tempo", scrivendo di sport (tennis, calcio, rugby).

Si è laureato in legge (tesi sul diritto di cronaca), a Roma. E dal 1978 è autore di libri di successo, alcuni dei quali: E anche Leone votò Pertini, Dieci anni che hanno sconvolto l'Italia, La Scossa, Storia d'Italia da Mussolini a Berlusconi, Vincitori e vinti, Il cuore e la spada. Storia politica e romantica dell'Italia unita 1861-2011, etc.

Radio e televisione Edit

Nel 1962 inizia a collaborare con Radio Rai. A seguito della laura, nel 1968 supera un concorso nazionale per radiocronisti bandito dalla RAI, così viene assegnato al telegiornale. Mentre dopo qualche anno passa dai microfoni alla televisione.

Televisione Edit

Bruno Vespa nel 1977 insieme ad Arrigo Petacco conducono la rubrica televisiva di attualità Tam tam. Nel 1978 il Presidente della Repubblica Pertini gli consegna il premio Saint-Vincent per la televisione.
Alla RAI ha percorso tutti i gradini della carriera, da praticante a direttore del Tg1 (dal 1989 al 1992). È stato un inviato e conduttore di trasmissioni speciali in occasione di grandi avvenimenti politici. Inoltre, dal 1996 è ideatore e conduttore di Porta a Porta, programma di informazione politica su Raiuno.

RTL 102.5 Edit

Nel 2010 insieme al figlio Federico Vespa inizia una collaborazione saltuaria con RTL 102.5[1]. I due il venerdì mattina dalle 8:00 alle 9:00 conducono un programma di approfondimento intitolato: Non Stop News: Raccontami.

Note Edit

  1. 1.0 1.1 1.2 Palinsesto di RTL 102.5 Bruno Vespa. [Consultato il 23 dicembre 2015.]

Collegamenti esterni Edit

Community content is available under CC-BY-SA unless otherwise noted.